fbpx

Primary Navigation

Risveglio

Le lenzuola tiepide che l’avvolgevano erano come grandi fogli di carta dov’era scritto il codice segreto del suo odore. Il tenue tepore del letto, come brace rimasta del fuoco della sera prima, imbastiva una lotta quotidiana col caldo sbuffettare della vecchia caffettiera ed il suo liquido bollente. La battaglia finiva con la scontata vittoria del caffè, che aveva la meglio sulle lenzuola, che avrebbero avuto miglior destino al volgere della sera. Lucia si scrollò di dosso i pensieri ed i brutti sogni che le avevano tormentato la notte. Li lasciò lì, sopra il letto, per la sera successiva che sarebbe arrivata allo spegnersi del giorno. Come un uomo che torna la sera a casa e se ne avvede dai latrati dei cani del giardino vicino, che lo cacciano via, o forse l’accolgono.Buon risveglio, compagni di viaggio.


francesco non ha più paura
il sorriso di dio
Le Parole Gentili del Pesce Rosso
ho sposato una scarpa