fbpx

Primary Navigation

Eravamo docili come gazzelle d’Africa e sentivamo il vento carezzarci. Da questo avevamo capito di essere innamorati.

Le belve, dentro di noi, erano cadute in un sonno profondo, dal quale, sembrava, non si sarebbero più svegliate.

E le nostre anime galleggiavano, sul mare verde e la terra bruciata della savana.

Le nostre parole, qualsiasi cazzata dicessimo, erano un distillato di poesia.

Le nostre anime credevano al giorno ed alla notte, dal venire o dal calare del sole, senza farsi troppe domande.

Non so cosa fosse questo. Amore?

La vita faceva di tutto per farcelo capire.

Il nostro unico merito, è di averla ascoltata.

(Foto di Louis Daniel)


francesco non ha più paura
il sorriso di dio
Le Parole Gentili del Pesce Rosso
ho sposato una scarpa