fbpx

Primary Navigation

E ‘STI CAVOLI

Il principio fondamentale della letteratura è racchiuso in questa espressione: “E ‘sti cavoli”.
Versione edulcorata della più smaliziata e ‘sti ca.. insomma, avete capito, no?
In realtà questo principio governa anche e soprattutto il mondo del marketing. Chi inventa i prodotti prima, e chi li pubblicizza poi, hanno in mente solo una cosa: the reason why, il motivo per il quale un consumatore dovrebbe scegliere il mio prodotto invece di un altro.
Perché è migliore? Perché è più economico? Perché è uno status symbol?
Lo stesso avviene con i libri. Perché milioni di persone comprano quel libro e ne ignorano altri mille?
Qualcuno dirà: “Perché è scritto bene.”
Si, ma non basta.
Il motivo è questo: la storia ci prende.
Volete un esempio?
Conoscete quei due che si amavano tanto e che si sono sposati?
“E ‘sti cavoli”.
Conoscete quei due che si volevano sposare, tanto che si amavano, ma un signore potente e prepotente ha fatto di tutto per impedirglielo ed ha spezzato i loro cuori perché questo matrimonio non s’aveva da fare?
Ma quel contadino, ignorante e testardo forse come me, e quella contadina, innocente e scaltra, forse come te, hanno sfidato il mondo e forse anche il Cielo, pur di stare assieme.
Alessandro Manzoni, sei un furbastro.

(Foto di Scott Webb)


francesco non ha più paura
il sorriso di dio
Le Parole Gentili del Pesce Rosso
ho sposato una scarpa