fbpx

Primary Navigation

Ascoltare la natura è troppo semplice per essere semplice

Ascoltare la natura è troppo semplice per essere semplice.

Troppo bello, per non provarci.

Spesso Francesco e Bernardo si fermavano ad osservare un nido, una casa fatta di rametti intrecciati seguendo il progetto che Dio con pazienza ogni giorno spiegava agli uccelli.

Quel progetto che gli uomini, non capivano.

Simili alle foglie d’autunno che si staccano dagli alberi, una ad una, e seguono un disegno più grande, così arrivarono, uno ad uno, gli altri compagni.

Pietro Cattani, Egidio, Sabatino, Morico, Filippo e Silvestro.

Poi si aggiunsero, Giovanni, Barbaro e Giovanni Vigilante ed infine Angelo Tancredi.

Erano in dodici, uno più diverso dell’altro.

Se Egidio era stato fino ad allora un semplice contadino, Pietro Cattani era un giurista e Bernardo da Quintavalle uno dei nobili più ricchi della città.

Ma le foglie di un albero, a ben vedere, non sono tutte uguali.

(Foto di Franck Barske)


francesco non ha più paura
il sorriso di dio
Le Parole Gentili del Pesce Rosso
ho sposato una scarpa