fbpx

Primary Navigation

A Francesco venne lo dubbio, che a Gubbio lo Signore se fosse dimenticato de lui.

A Francesco venne lo dubbio, che proprio qui a Gubbio lo Signore se fosse dimenticato de lui.

Morire adesso che aveva scelto di stare con Dio?

Già era giunto alla fine del peregrinare?

Era un’altra crociata, mai iniziata?

Così tentò qualcosa, ma non sapeva bene cosa stesse tentando di fare.

“Lu-lu-lupo, stai buono eh? A cuccia.”

Ma questo lo guardava come a dire: io sono un lupo mica un cane. A cuccia stacci tu.

“Io so – so – sono Francesco e a – a- amo la natura.

Tu sei la natura?”

Il lupo lo guardò di nuovo fisso con gli occhi di ghiaccio, per dire: ma che domanda scema.

“Certo che sei la natura.”

Si rispose da solo Francesco. “E la natura è di Dio. Quindi a – a – anche tu sei figlio di Dio. Ma lo s – sai, anche io so – sono fi – figlio di Dio. Ullalà, come direbbe mia madre, sia – siamo fratelli.”


francesco non ha più paura
il sorriso di dio
Le Parole Gentili del Pesce Rosso
ho sposato una scarpa